Antipasti

04 mag 2016

Asparagi

Asparagi

... Le origini ...

L' asparago fu coltivato nel Mediterraneo dagli egizi, in Asia Minore 2000 anni fa e in Spagna. Mentre i greci non sembra che coltivassero gli asparagi, i Romani già dal 200 a.C. avevano dei manuali in cui se ne espone la coltivazione. L'asparago fu citato da Teofrasto, Catone, Plinio e Apicio; in particolare questi ultimi due ne descrissero il metodo di coltivazione, ma anche di preparazione. Dal XV secolo è iniziata la coltivazione in Francia, per poi, nel XVI secolo giungere in Inghilterra; solo successivamente fu introdotto in Nord America.



Alcune varietà di asparagi

- Asparago comune
- Asparago amaro
- Asparago selvatico
- Asparago marino
- Asparago spinoso
- Asparago bianco
- Asparago di Pastor    


... Quando consumarli  ...

Marzo - Aprile - Maggio


...  Valori nutrizionali  ...

 Per 100 g.

- Calorie : 25 kcal
-  Acqua 91,40 g
-  Carboidrati 3,3 g
 - Zuccheri 3,3 g
-  Proteine 3,3 g
 - Grassi 0,2 g
- Colesterolo 0 g
-  Fibra totale 2 g

Ricchi di ....

- Vitamina A
- Vitamina B
- Vitamina C
- Vitamina E
- Vitamina K

Contengono anche ....

- Calcio
 - Cromo
- Fosforo
- Potassio
- Sodio
- Magnesio
- Ferro
- Zinco


... Benefici gli asparagi ...

Diuretici : degne di considerazione le loro proprietà diuretiche a causa del rapporto potassio/azoto molto elevato e dell’asparagina, che oltretutto è responsabile del forte odore che si avverte nell’urina dopo aver mangiato asparagi. Il metodo migliore per la loro assunzione, al fine di esaltarne le proprietà diuretiche, è rappresentato dal decotto.

○  Utili per il cuore ed il sistema nervoso : dato il loro alto contenuto di potassio, rappresentano un alimento molto utile al cuore e ai muscoli in generale. Sono inoltre ipocalorici e apportano una quantità equilibrata di vitamine e sali minerali all’organismo che sono pressoché indispensabili per il buon funzionamento del sistema nervoso e del cuore. Le radici degli asparagi vengono utilizzate per dare giovamento ai sofferenti di cuore, eliminando l’acqua che ristagna nei vari tessuti a causa della debolezza dell’attività cardiaca.

○  Facilitano la digestione : sono ricchi di fibre, la loro assunzione facilita il processo digestivo.

○  Proteggono la pelle : gli asparagi contengono antiossidanti come ad esempio il glutanione che è noto per la sua capacità di proteggere la pelle dagli agenti atmosferici, dall’inquinamento e dai raggi del sole.

○  Buoni per le ossa : la vitamina K migliora la coagulazione del sangue in caso di ferite ed è importante per la salute delle ossa.

○  Regola gli zuccheri nel sangue : le vitamine del gruppo B invece sono utili per regolare livelli di zuccheri nel sangue.

○  Antitumorali : l’asparago contiene inulina, una sostanza non digeribile dall’uomo che arriva quindi intatta nell’intestino crasso ed aiuta l’organismo ad assorbire meglio i nutrienti ed a ridurre il rischio di tumore al colon. L’insieme delle sostanze antiossidanti presenti in questo vegetale, oltre a rallentare il processo d’invecchiamento, contrastano l’attività dei radicali liberi svolgendo così un ruolo preventivo contro alcuni tipi di tumore.

Antinfiammatori : grazie al loro contenuto di saponine ed alla presenza di quercetina, rutina e kaempferol, gli asparagi hanno proprietà antinfiammatorie. Il binomio di sostanze antiossidanti ed antinfiammatorie sono uno dei migliori riduttori di rischio per quanto riguarda le malattie croniche più comuni come ad esempio le malattie cardiache ed il diabete di tipo 2.

 ... Evitare gli asparagi ...

Mangiane con moderazione se si tende a soffrire di disturbi renali, di cistiti e di calcoli renali, perché contengono acido urico che può incrementare l'infezione già in atto.

Fonte : Internet

Nessun commento:

Posta un commento